Quando Si Sogna Un Serpente

Il serpente nei sogni è un simbolo molto potente, ricco di sfaccettature: il serpente infatti è un animale a sangue freddo, un rettile, che contrasta con la nostra essenza di animali a sangue caldo e ci riporta anche ad aspetti arcaici della nostra natura, meno mediati dalla coscienza e dalla razionalità. Spesso la presenza di un serpente che striscia viscido nei nostri sogni ci mette una gran paura, una sensazione di panico. Si tratta di un animale pericoloso, velenoso, che potrebbe rivelarsi mortale.

Proprio alla morte potrebbe essere collegata l’immagine del serpente, così come alla menzogna, all’ostilità. Al contempo, soprattutto se nel sogno la sensazione di fronte al serpente non è di paura, il serpente nei sogni può collegarsi alla rinascita, al ciclo infinito di vita e morte che torna continuamente e alla potente energia che questo rettile emana; basta pensare al simbolo del serpente che si morde la coda, formando un cerchio perfetto. Conservazione dell’energia: niente si crea e niente si distrugge, l’energia cambia corpo ma rimane. A questo proposito è importante ricordare che il serpente ha la particolarità di cambiare pelle.

Ancora, il serpente arrotolato su se stesso è simbolo di energia vitale umana, l’eros, la libido. Un serpente attorcigliato che si risveglia alzandosi verso l’alto. In questo senso infatti il serpente è facilmente collegabile al sesso, soprattutto per la sua natura fallica. Freud si concentrò molto su questa chiave di lettura per il simbolo del serpente, mentre Jung vi legge un conflitto tra coscienza e istinti.

Sognare un serpente: i numeri della smorfia napoletana

Calpestare un serpente: si può giocare il 43. Sognare un serpente che dorme, numero 90. Se chi sogna il serpente è una donna, può giocare l’89, se è un uomo il 35.