Hai Sognato Un Gatto? Cosa Vuol Dire

Un animale che appare in sogno di solito rappresenta l’istinto del sognatore, ecco allora che sognare un gatto assume i suoi significati, legati proprio alla natura felina dello stesso. Di certo il gatto non è rinomato per la sua fedeltà, ma piuttosto per la sua capacità di essere indipendente e di cavarsela da solo in ogni situazione. Il gatto, soprattutto se domestico, si avvicina, strofina il musetto sulle nostre gambe e fa le fusa, finché non ottiene l’attenzione di qualcuno nei paraggi disposto ad accarezzarlo per ore, mentre lui se ne sta beato, accucciato sulle gambe.

Nel sogno un gatto che miagola o fa le fusa, è solitamente associato a infedeltà e falsità, a qualcuno che vuole qualcosa da noi e non mollerà finché non la otterrà. Un gatto nero è un avvertimento, che accadrà una disgrazia o si subirà una cattiveria, mentre un gatto sul tetto è sinonimo di perdita di denaro. Sognare un gatto che graffia, indica un presagio di malattia, mentre un gatto che dorme significa che non ci saranno, per qualche tempo, grandi novità.

In realtà ogni cultura associa il proprio significato alle immagini che si manifestano nel sogno, ecco perché in Giappone il gatto nero nel sogno porta fortuna nella vita, mentre per altre il gatto è sinonimo si sessualità femminile, di creatività e di spirito indipendente.

Il gatto per la smorfia napoletana

Il gatto nella smorfia napoletana corrisponde ai numeri 3.